Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
"Alberi per la vita": il CdR invita le città e le regioni ad aderire all'impegno dell'UE a piantare 3 miliardi di alberi entro il 2030  

Il 17 febbraio il Presidente del Comitato europeo delle regioni (CdR) Apostolos Tzitzikostas e la neopresidente della commissione ENVE del CdR e del gruppo di lavoro Green Deal a livello locale Kata Tüttő hanno lanciato l'iniziativa "Alberi per la vita", un invito ad agire affinché tutti i membri del CdR – ma anche le città e le regioni di tutta l'UE – condividano i progetti in corso e i nuovi impegni in materia di rimboschimento e di ecologizzazione delle zone urbane. L'iniziativa rientra nella campagna del CdR "Green Deal a livello locale".

"Il CdR è lieto di annunciare che l'iniziativa 'Alberi per la vita' è diventata ormai una realtà", ha dichiarato il Presidente del Comitato europeo delle regioni Apostolos Tzitzikostas, spiegando che"il CdR chiede ai propri membri di condividere le loro iniziative, nonché quelle della loro delegazione, in materia di piantumazione di alberi rispondendo a un appositoquestionario. Partecipando a questo sondaggio, i membri potranno dimostrare il ruolo guida dei governi locali e regionali europei nella costruzione di un futuro più verde e più sostenibile per il nostro pianeta".

Da parte sua, la vicesindaca di Budapest Kata Tüttő, neopresidente della commissione ENVE del CdR e del gruppo di lavoro Green Deal a livello locale, ha dichiarato che "a Budapest diamo valore agli alberi per tutti i benefici che apportano alla città: non solo per il CO2 che assorbono, ma anche per la polvere che filtrano, l'ombra che offrono nelle calde giornate estive e il vapore che rilasciano nell'atmosfera. Abbiamo fatto del popolamento arboreo una priorità, anche grazie alla creazione di un registro degli alberi nell'ambito del monitoraggio degli obiettivi di sviluppo sostenibile. L'inverdimento delle zone urbane è qualcosa di concreto al quale tutti possono dare il loro contributo per combattere l'inquinamento atmosferico, arrestare la perdita di biodiversità e rendere le nostre città più vivibili. E, per arginare la crisi climatica e della biodiversità sono necessarie anche le azioni più piccole".

Per partecipare all'iniziativa "Alberi per la vita" occorre compilare un breve questionario online.Gli alberi devono essere stati piantati o avere germogliato dopo il 20 maggio 2020 seguendo le linee guida sull'imboschimento rispettoso della biodiversità, evitando la forestazione inappropriata di habitat sensibili quali torbiere e zone umide e dando la priorità, ove possibile, alle specie arboree autoctone e a varietà, ecotipi ed origini rispondenti alla necessità di resilienza ai cambiamenti climatici. Le linee guida e i criteri di partecipazione possono essere consultati qui.

Tutti i partecipanti all'iniziativa "Alberi per la vita", e in particolare i membri del CdR, sono invitati a piantare un albero nella regione, nella città o nel piccolo comune di appartenenza, preferibilmente il 30 maggio 2022 e comunque entro il 5 giugno 2022, durante la Settimana verde dell'UE 2022, e a condividere una foto per pubblicizzare ogni singolo impegno e promuoverlo come contributo al rimboschimento dell'Europa.

Il CdR, da parte sua, promuoverà e darà visibilità a tutti gli impegni condivisi, rafforzando il messaggio che il riscaldamento globale è una sfida mondiale che richiede soluzioni locali.

I contributi delle città e delle regioni nell'ambito di questa iniziativa saranno direttamente computati ai fini dell'impegno a piantare 3 miliardi di alberi in più e concorreranno ad attuare la nuova strategia forestale dell'UE per il 2030.

L'invito ad agire fa seguito all'annuncio fatto dal Presidente del CdR Apostolos Tzitzikostas e dal commissario europeo per l'Ambiente, gli oceani e la pesca Virginijus Sinkevičius in una lettera congiunta dell'ottobre 2021.

Informazioni di riferimento

L'iniziativa "Alberi per la vita" è uno dei 10 inviti ad agire rivolti dal CdR nell'ambito della sua campagna "Green Deal a livello locale". Tale campagna è stata lanciata nel giugno 2020 con la creazione di un gruppo di lavoro e l'avvio di una serie di iniziative di comunicazione e coinvolgimento, che puntano a mettere le città e le regioni al centro della transizione dell'UE verso la neutralità climatica e a dotare gli enti locali e regionali di strumenti di prima mano per contribuire attivamente, accelerandola, all'attuazione del Green Deal europeo in ogni territorio.

Secondo l'Organizzazione delle Nazioni Unite per l'alimentazione e l'agricoltura, le foreste sono essenziali per la nostra salute e il benessere del pianeta. Ricche di biodiversità, esse sono importantissime anche nella lotta contro i cambiamenti climatici. Tra gli altri benefici, l'impianto di 3 miliardi di alberi supplementari in tutta l'UE contribuirà a:

  • rinfrescare l'aria di un minimo di 2 ºC e un massimo di 8 ºC, se l'intervento è effettuato in maniera strategica nelle zone urbane;
  • fornire nutrimento, ad esempio frutti, compresa la frutta a guscio, e foglie;
  • offrire habitat e protezione ad altre piante e ad animali, aumentando la biodiversità urbana.

Per maggiori informazioni, si prega di contattare la segreteria del "Green Deal a livello locale" del CdR all'indirizzo e-mail greendeal@cor.europa.eu.

Condividi: