Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
L'impatto della Brexit per città e regioni, la convergenza nella zona Euro e il futuro delle macroregioni sono i temi chiave della sessione plenaria di Novembre  

Il Comitato europeo delle regioni (CdR), l'assemblea dell'UE dei rappresentanti politici locali e regionali, terrà l'ultima sessione plenaria del 2017 il 30 novembre e il 1° dicembre. Tra gli oratori principali: Pierre Moscovici, commissario europeo per gli Affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, e Margrethe Vestager, commissaria europea per la Concorrenza.

Giovedì 30 novembre 2017

Brexit: il punto di vista delle città e delle regioni dell'UE

Due settimane prima della discussione da parte dei leader nazionali dell'UE in merito ai progressi dei negoziati sull'uscita del Regno Unito, i leader locali e regionali di tutta Europa discuteranno delle possibili implicazioni sociali, economiche e politiche della Brexit sulle loro città e regioni. Numerosi enti locali e regionali hanno partecipato a un'indagine a livello UE che il CdR condividerà con le istituzioni con responsabilità decisionali dell'Unione. Il dibattito sarà aperto dalla presidente della Comunità autonoma di Madrid Cristina Cifuentes, che si soffermerà sull'impatto socioeconomico della Brexit per le regioni e le città. Neale Richmond, che ha presieduto la commissione del Senato irlandese incaricata di studiare le conseguenze della Brexit, condurrà successivamente il dibattito sulle sfide relative alle frontiere esterne. Verranno quindi dati dei chiarimenti sulle complesse questioni legate al tema della cittadinanza europea, con i contributi della portoghese Guilherme Rosa, vicesindaca di Lambeth a Londra, e del britannico Derek Monks, consigliere comunale ad Alicante (Spagna).

L'Unione economica e monetaria: dibattito con il commissario Moscovici

L'approfondimento dell'Unione economica e monetaria entro il 2025 e le sue implicazioni regionali e locali saranno discussi con il commissario europeo per gli Affari economici e finanziari, la fiscalità e le dogane, Pierre Moscovici. Il suo documento di riflessione presentato alla fine di maggio è anche oggetto di un parere elaborato da Christophe Rouillon, vicepresidente dell'Associazione dei sindaci francesi e sindaco di Coulaines, la cui adozione è prevista subito dopo la discussione.

Il ruolo della termovalorizzazione nell'economia circolare

La termovalorizzazione è il processo di trasformazione dei rifiuti per la produzione di energia elettrica. Le città e le regioni, pur rimanendo fortemente impegnate a promuovere un maggiore ricorso alla prevenzione e al riciclaggio dei rifiuti e alla riutilizzazione dei materiali, riconoscono il ruolo che la termovalorizzazione può svolgere nella transizione verso un'economia circolare più sostenibile. Gli enti locali, che hanno competenze in materia di gestione dei rifiuti in tutta Europa, invitano l'UE a prendere in considerazione la serie di raccomandazioni che figurano nel parere Il ruolo della termovalorizzazione nell'economia circolare, elaborato da Kata Tüttő, consigliere comunale del XII distretto di Budapest.

Venerdì 1º dicembre 2017

Politica di concorrenza dell'UE e norme sugli aiuti di Stato

Le sanzioni record irrogate a Google e Apple hanno suscitato un notevole interesse dei media in passato, ponendo in evidenza l'impatto e l'importanza della politica di concorrenza dell'UE. Tuttavia, altri aspetti della politica di concorrenza hanno una maggiore influenza sulla vita quotidiana dei cittadini europei, una questione che sarà discussa con la commissaria Vestager nel corso della sessione plenaria. La discussione sarà seguita dall'adozione del parere elaborato da Michael Murphy, membro del Consiglio della contea di Tipperary (Irlanda), che chiede una maggiore flessibilità nell'applicazione delle norme sugli aiuti di Stato per le regioni periferiche e nei periodi caratterizzati da particolari difficoltà sotto il profilo economico e sociale.

Altri pareri di cui è prevista l'adozione

L'attuazione delle strategie macroregionali, relatore: Raffaele Cattaneo (IT/PPE), consigliere regionale e presidente del consiglio regionale della Lombardia

Atti giuridici che prevedono il ricorso alla procedura di regolamentazione con controllo, relatore: François Decoster (FR/ALDE), vicepresidente del consiglio regionale della regione Hauts-de-France

Relazione sulla cittadinanza dell'UE 2017, relatore: Guillermo Martínez Suárez (ES/PSE), assessore alla presidenza della regione Asturie

L'equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza, relatrice: Nathalie Sarrabezolles (FR/PSE), presidente del consiglio dipartimentale del Finistère

Modernizzazione dell'istruzione scolastica e superiore, relatore: Csaba Borboly (RO/PPE), presidente del consiglio distrettuale di Harghita

Promuovere l'innovazione nel settore pubblico mediante soluzioni digitali: la prospettiva locale e regionale, relatore: Frank Cecconi (FR/ALDE), consigliere regionale dell'Ile-de-France

Piano d'azione per una strategia marittima nella regione atlantica - Promuovere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva, relatore: Jerry Lundy (IE/ALDE), consigliere della contea di Sligo

La deistituzionalizzazione nei sistemi di assistenza sanitaria a livello locale e regionale, relatore: Xamuel Gonzalez Westling (SE/PSE), membro del consiglio comunale di Hofors

Il rilancio delle zone rurali attraverso i piccoli comuni intelligenti, relatore: Enda Stenson (IE/AE), consigliere della contea di Leitrim

Verso un'agenda europea dell'edilizia abitativa, relatore: Hicham Imane (BE/PSE), consigliere comunale di Charleroi

Informazioni pratiche

Luogo: edificio Charlemagne, rue de la Loi, Bruxelles

Quando: 30 novembre (dalle ore 15:00 alle ore 21:00) – 1° dicembre (dalle ore 9:00 alle ore 13:00)

• Cfr. l'ordine del giorno e i documenti della sessione plenaria

• La sessione plenaria verrà trasmessa in diretta streaming sul sito web del CdR.

Programma per i mezzi d'informazione della sessione plenaria

Contatti stampa: PresseCdr@cor.europa.eu