Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
Dichiarazione congiunta alla stampa del Presidente del Land Renania settentrionale-Vestfalia Armin Laschet e del Presidente del Comitato europeo delle regioni Apostolos Tzitzikostas  

Il Presidente della Renania settentrionale-Vestfalia Armin Laschet ha dato il benvenuto al neoeletto Presidente del Comitato europeo delle regioni Apostolos Tzitzikostas, in visita a Dusseldorf presso la Cancelleria del Land lo scorso 3 marzo. I due Presidenti hanno discusso delle sfide che l'Europa deve attualmente affrontare, tra cui la grave situazione alla frontiera tra la Grecia e la Turchia e l'epidemia di Coronavirus.

Il Presidente Laschet : " Sono lieto di incontrare il Presidente Tzitzikostas e sono impaziente di collaborare con lui nei prossimi anni . Il Comitato europeo delle regioni è la voce essenziale delle regioni in Europa. Sono convinto che il Presidente Tzitzikostas farà in modo che le regioni abbiano più voce in capitolo e che il loro punto di vista sia ascoltato in tutta l'Unione europea. Abbiamo bisogno di un'Europa più forte e dobbiamo agire insieme per affrontare le attuali sfide ".

Il Presidente Tzitzikostas : " Oggi ho avuto l'onore e il piacere di incontrare il Presidente Laschet. È un leader lungimirante e affidabile della Germania e un europeista convinto. I risultati da lui ottenuti nel Land Renania settentrionale-Vestfalia sono un esempio per tutti noi di come le regioni europee sono in grado di affrontare sfide comuni nell'interesse dei cittadini. L'UE deve intervenire con urgenza per affrontare in modo pragmatico il fenomeno della migrazione. Non si tratta di una questione nazionale, ma europea e riguarda tutti i cittadini dell'UE ".

Il Presidente Laschet e il Presidente Tzitzikostas sono decisi a superare le differenze e la crescente polarizzazione nell'Unione europea. " Per realizzare questo obiettivo, è necessaria una visione comune europea che rafforzi la collaborazione tra Stati membri, regioni, città e piccoli comuni. L'Unione europea ha bisogno di un nuovo slancio per affrontare le profonde trasformazioni che la digitalizzazione, l'evoluzione demografica e la necessaria lotta contro i cambiamenti climatici implicano per i cittadini europei ", ha dichiarato Armin Laschet .

Una premessa indispensabile di questo nuovo slancio consiste nel giungere in tempi brevi a un accordo ambizioso sul futuro bilancio dell'UE (il quadro finanziario pluriennale) che sia basato su un giusto equilibrio tra chi trae più benefici dal mercato unico e chi deve ancora recuperare terreno.

Il Presidente Laschet e il Presidente Tzitzikostas hanno inoltre discusso le recenti proposte della Commissione europea relative al Green Deal e all'intelligenza artificiale. Hanno espresso apprezzamento per questi sforzi e hanno sottolineato che devono essere accompagnati da iniziative congiunte a livello nazionale, regionale e locale. Nel secondo semestre del 2020 la Germania assumerà la presidenza del Consiglio dell'UE e la futura presidenza tedesca avrà così l'opportunità di affrontare le attuali sfide e di rinsaldare l'Unione europea.

Armin Laschet e Apostolos Tzitzikostas hanno in particolare sottolineato la necessità di aiutare le regioni che risentiranno in misura maggiore delle conseguenze derivanti dalla decisione dell'UE di raggiungere la neutralità climatica entro il 2050. " Sono soprattutto le regioni carbonifere in transizione, come quelle del bacino renano, ad avere bisogno di un sostegno europeo per sviluppare le loro infrastrutture, rafforzare la loro capacità di innovazione e garantire investimenti nella formazione e riqualificazione. Accogliamo pertanto favorevolmente la proposta di creare un nuovo fondo dell'UE (il Fondo per una transizione giusta) che aiuti queste regioni ", ha dichiarato Apostolos Tzitzikostas .

La riunione fuori sede dell'Ufficio di presidenza del Comitato europeo delle regioni, che si terrà presso il parlamento del Land Renania settentrionale-Vestfalia il prossimo 11 settembre, offrirà l'opportunità di esaminare assieme il futuro dell'Europa e di proporre soluzioni su come fornire un feedback migliore sulla regolamentazione dell'UE e avvicinare l'Europa ai suoi cittadini.

Portavoce del Presidente:

Michele Cercone

Tel. +32 (0)498 98 23 49

Michele.Cercone@cor.europa.eu