Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
Mettere i cittadini al centro dell'Europa Al vertice europeo delle regioni e delle città di Marsiglia sono attesi 2 000 leader  

I leader locali dell'UE adotteranno una dichiarazione sull'Ucraina

#EUlocal #sommetvillesetregions

In un momento cruciale per l'Europa, il Comitato europeo delle regioni e la regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra accoglieranno 2 000 leader internazionali, nazionali, locali e regionali a Marsiglia, il 3 e 4 marzo, in occasione del 9 o vertice europeo delle regioni e delle città , organizzato nel quadro della presidenza francese del Consiglio dell'UE. Nel contesto dell'invasione dell'Ucraina da parte della Russia, i leader locali e regionali dell'UE esprimeranno formalmente il loro sostegno al popolo ucraino. Condivideranno inoltre la loro visione per l'Europa, chiedendo un rafforzamento delle fondamenta democratiche dell'UE e un cambiamento radicale, in modo da consentire alle comunità locali di rispondere più efficacemente a sfide quali l'assistenza sanitaria, le catastrofi naturali, i cambiamenti climatici e le disparità territoriali.

I politici eletti a livello locale e regionale adotteranno le loro richieste finali per la Conferenza sul futuro dell'Europa sotto forma di un " Manifesto di Marsiglia" dei leader locali e regionali , sottolineando che il funzionamento democratico dell'UE richiede un maggiore coinvolgimento delle regioni, delle città e dei piccoli comuni, nonché il rafforzamento della partecipazione democratica dei cittadini, e in particolare dei giovani. L'accento dovrebbe essere posto sullo sviluppo di una ripresa inclusiva dopo la crisi della COVID-19, sul rafforzamento della coesione territoriale e sociale in Europa e sul sostegno alla duplice transizione verde e digitale.

Il Presidente del Comitato europeo delle regioni, Apostolos Tzitzikostas , ha dichiarato: "Questo vertice di Marsiglia riunisce migliaia di leader europei contro la brutale invasione dell'Ucraina da parte della Russia. I leader si schiereranno, uniti e solidali, a favore della pace, della democrazia, del dialogo e dei diritti fondamentali per il popolo ucraino, e discuteranno di come offrire un aiuto concreto. Si tratta di un'opportunità per ribadire che le principali sfide – sicurezza, tutela dei diritti umani, emergenza climatica, servizi pubblici e disparità regionali – necessitano di unità europea e di risposte europee comuni, a partire dalle nostre regioni, città e piccoli centri. Il vertice mira a rafforzare la democrazia europea in modo da proteggere, sostenere e migliorare la vita di ogni cittadino all'interno e all'esterno dei confini dell'UE, avvicinando l'Unione ai cittadini".

Renaud Muselier , presidente della regione Provenza-Alpi-Costa Azzurra e dell'associazione Regioni di Francia, ha dichiarato: "In un momento in cui la guerra è alle nostre porte, dobbiamo affermare con forza che amiamo l'Europa, abbiamo bisogno dell'Europa e l'Europa ci protegge. La nostra regione ha voluto riportare l'Europa al centro dello sviluppo economico, ambientale e digitale. Il 9 o vertice delle regioni e delle città ha una natura del tutto particolare. Desidero ringraziare il Presidente Tzitzikostas e il Comitato europeo delle regioni per la qualità del lavoro che stiamo svolgendo insieme in questo momento cruciale. I territori europei, i sindaci, i presidenti di regione e i rappresentanti eletti a livello locale, con l'Europa vicina ai loro cuori, sono oggi più che mai necessari per costruire il futuro della democrazia europea decentrata. Sono i soggetti che più di tutti incarnano il progetto europeo, e quindi dobbiamo fare in modo che vi partecipino attivamente. Oltre a questo vertice dobbiamo garantire il successo della presidenza francese dell'Unione europea. La Francia deve essere il motore che consente all'Europa di raggiungere risultati e realizzazioni importanti".

Apriranno il vertice, che durerà due giorni, il Presidente Tzitzikostas , il Presidente Renaud Muselier , Jacqueline Gourault , ministra francese della Coesione territoriale e delle relazioni con gli enti locali e regionali, Clément Beaune , sottosegretario di Stato francese agli Affari europei, Martine Vassal , presidente della città metropolitana di Aix - Marsiglia-Provenza e del Consiglio dipartimentale Bouches-du-Rhône, Benoit Payan , sindaco di Marsiglia, e André Viola , capo della delegazione francese presso il Comitato europeo delle regioni.

Il programma sarà strutturato attorno a quattro temi:

1. 3 marzo - Territori europei che si trovano ad affrontare importanti sfide per la società. Questa sessione plenaria e tre dibattiti sotto forma di tavole rotonde ad alto livello si concentreranno sul rafforzamento della resilienza sanitaria, sull'accelerazione della transizione digitale e sull'anticipazione, la prevenzione e l'adattamento ai rischi climatici. Tra gli oratori principali che interverranno figurano Werner Hoyer , presidente della Banca europea per gli investimenti, Frans Timmermans , vicepresidente esecutivo della Commissione europea, David Gallagher , presidente regionale di Pfizer, e Mami Mizutori , capo dell'UNDRR.

2. 3 marzo - Coesione e ripresa. Il ruolo della politica di coesione dell'UE nella ripresa post-pandemia sarà il tema di un dibattito cui parteciperanno Elisa Ferreira , commissaria europea per la Coesione e le riforme, Jacqueline Gourault , ministra francese della Coesione territoriale e delle relazioni con gli enti locali e regionali, e Younous Omarjee , presidente della commissione REGI del Parlamento europeo. Tra i temi delle tavole rotonde: il rilancio delle zone rurali, la cooperazione transfrontaliera, il partenariato euromediterraneo e l'allargamento dell'UE.

3. 4 marzo - Costruire la Casa della democrazia europea. I vicepresidenti della Commissione europea Margaritis Schinas (Promozione dello stile di vita europeo) e Dubravka Šuica (Democrazia e demografia), la Presidente del Parlamento europeo Roberta Metsola , la Presidente del Comitato economico e sociale europeo Christa Schweng , il primo vicepresidente del Comitato europeo delle regioni Vasco Alves Cordeiro e l'europarlamentare Eva Maydell , presidente del Movimento europeo internazionale, parteciperanno al dibattito con i leader locali sullo stato di avanzamento della Conferenza sul futuro dell'Europa, che mira a dare ai cittadini europei una voce più forte nel processo decisionale dell'UE. Si discuterà anche del ruolo degli enti locali e regionali nella promozione dei valori democratici europei.

4. 4 marzo - Il futuro della democrazia europea: impegno dei giovani e valori europei. Nel pomeriggio si discuterà di come ampliare la partecipazione dei giovani alla vita civica e democratica, nel contesto della trasformazione digitale e delle sfide per i valori europei. Nella sessione finale sarà lanciato il processo di co-creazione di una Carta europea della gioventù e della democrazia e si terrà uno scambio di idee, da cui trarre ispirazione, tra la presidente del Forum europeo della gioventù Silja Markkula e i co-ospiti del vertice Apostolos Tzitzikostas e Renaud Muselier .

Per saperne di più

Il vertice europeo delle regioni e delle città è organizzato dal Comitato europeo delle regioni (CdR) per discutere delle sfide future dell'UE. Tra i partecipanti figurano membri del CdR, altri importanti politici eletti a livello locale e regionale, partecipanti al programma per i giovani rappresentanti politici eletti , istituito dal CdR, nonché rappresentanti di alto livello di altre istituzioni dell'UE e organizzazioni della società civile.

Il 9 o vertice europeo delle regioni e delle città si terrà a Marsiglia, il 3 e 4 marzo, presso il Centro congressi "Marseille Chanot" (Palais des congrès et des expositions), con la possibilità di partecipazione in presenza e online.

  • Programma completo per i media
  • Clicca qui per leggere le conclusioni di una serie di attività di sensibilizzazione organizzate in vista dell'evento
  • Visita la fiera virtuale organizzata in concomitanza con il vertice e dove, tra il 18 febbraio e il 18 marzo 2022, sono esposti una serie di progetti e iniziative volti a rafforzare la resilienza e sostenere l'innovazione e la creatività

Contatti stampa:

Lauri Ouvinen

Tel. +32 473536887

lauri.ouvinen@cor.europa.eu

Condividi :
 
Notizie correlate

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/DIGITAL-RESILIENCE.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EUROPEAN-SUMMIT-MARSEILLE-2022.ASPX

CoR survey on Digital resilience
CoR survey on Digital resilience
23.01.2023

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/MPAA-2023.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EUROPEAN-SUMMIT-MARSEILLE-2022.ASPX

La cittadina polacca di Michałowo vince il Premio Paweł Adamowicz per l'aiuto prestato ai rifugiati presso il confine bielorusso
La cittadina polacca di Michałowo vince il Premio Paweł Adamowicz per l'aiuto prestato ai rifugiati presso il confine bielorusso
13.01.2023

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EUROPCOM-2023-CALL-FOR-PROPOSALS.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EUROPEAN-SUMMIT-MARSEILLE-2022.ASPX

EuroPCom 2023 - Call for Proposals
EuroPCom 2023 - Call for Proposals
14.12.2022

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EU-CRIMES-HATE-CRIME-HATE-SPEECH.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EUROPEAN-SUMMIT-MARSEILLE-2022.ASPX

Regional and local leaders demand extending the list of EU crimes to all forms of hate crime and hate speech
Regional and local leaders demand extending the list of EU crimes to all forms of hate crime and hate speech
01.12.2022

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/CHARTER-YOUTH-DEMOCRACY-BOOST-YOUTH-PARTICIPATION.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EUROPEAN-SUMMIT-MARSEILLE-2022.ASPX

Comitato europeo delle regioni e Forum europeo della gioventù insieme per promuovere la partecipazione dei giovani alla democrazia europea
Comitato europeo delle regioni e Forum europeo della gioventù insieme per promuovere la partecipazione dei giovani alla democrazia europea
01.12.2022