Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
La coalizione europea per la coesione chiede alla commissaria designata Ferreira di difendere la politica di coesione e il principio di partenariato  
Durante l'audizione al Parlamento europeo Elisa Ferreira si è impegnata a garantire che "nessuna regione sarà lasciata indietro" e che le riforme siano coerenti con i principi della coesione.

A seguito di un'audizione alla commissione per lo sviluppo regionale (REGI) del Parlamento europeo, svoltasi il 3 ottobre, Elisa Ferreira è stata confermata come prossima commissaria europea per la Coesione e le riforme. L' Alleanza per la coesione (una coalizione europea che invoca una politica di coesione più robusta per il dopo 2020) accoglie con favore gli impegni assunti dalla commissaria portoghese per tutelare la politica di coesione dopo il 2020 e ha chiesto maggiore attenzione per il ruolo cruciale delle regioni e delle città nella definizione e nell'attuazione delle priorità dell'UE.

La politica di coesione (il principale strumento di investimento dell'UE, mobilitato per realizzare una crescita inclusiva e sostenibile coinvolgendo i soggetti locali interessati) è a rischio a causa dei tagli alla sua dotazione di bilancio pretesi da alcuni Stati membri e dei tentativi in corso di accentrarne la gestione, che comprometterebbero la partecipazione delle amministrazioni regionali e locali.

I partner della #CohesionAlliance hanno pertanto accolto con favore la volontà della commissaria designata di "chiedere la più robusta dotazione finanziaria possibile" per il dopo 2020, "proteggere la politica di coesione" e garantire che "le riforme e la coesione si rafforzino a vicenda", grazie a "riforme coerenti con il principio di coesione". Il suo sostegno alle strategie e agli strumenti di sviluppo locali è stato molto apprezzato, in particolare per quanto riguarda il conseguimento degli obiettivi dell'UE in materia di azione per il clima. In questa prospettiva, un nuovo fondo per una transizione equa basato sul territorio può svolgere un ruolo importante nel fornire un sostegno supplementare alle regioni particolarmente minacciate dalla transizione ecologica (ad esempio le regioni carbonifere). Tuttavia, il nuovo strumento non dovrebbe comportare ulteriori tagli al bilancio della politica di coesione.

Permangono preoccupazioni riguardo al congelamento dei fondi della coesione come sanzione per imporre la disciplina di bilancio e il pieno rispetto del principio di partenariato nella definizione e nell'attuazione dei piani di investimento 2021-2027. Al fine di garantire la partecipazione delle amministrazioni locali e regionali, l'Alleanza invita la nuova commissaria a respingere qualsiasi forma di accentramento della gestione e del funzionamento della politica e a garantire che le nuove disposizioni non indeboliscano la sua capacità di adattarsi alle esigenze locali.

Per quanto riguarda il finanziamento dei programmi 2021-2027, l'Alleanza ha esortato le istituzioni dell'UE a destinare almeno un terzo del futuro bilancio dell'UE alla politica di coesione , posizione condivisa dal Parlamento europeo. Tuttavia, dopo che la Commissione europea ha proposto una riduzione del 10 % degli stanziamenti della politica di coesione, un numero crescente di Stati membri impone riduzioni più drastiche al quadro finanziario pluriennale 2021-2027, che fissa i massimali di spesa annuali per tutte le politiche dell'UE.

La #CohesionAlliance continuerà a invitare gli Stati membri e le istituzioni dell'UE a garantire che i cittadini europei possano contare, dopo il 2020, su una politica di coesione incisiva, in grado di ridurre le disparità, di sostenere la transizione verso l'energia pulita a livello locale e di promuovere la digitalizzazione di tutte le comunità locali dell'UE. Questo appello sarà rilanciato il 7 ottobre dagli oltre 600 politici e 8 000 operatori delle politiche che a Bruxelles daranno il via alla Settimana europea delle regioni e delle città 2019 .

Per contattare il segretariato:

CohesionAlliance@cor.europa.eu