Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
EU funding can multiply the benefits of green infrastructure in regions and cities  
Il recupero di habitat naturali riduce il rischio di catastrofi e migliora il benessere dei cittadini

Preservare il capitale naturale dell'Europa e reintrodurre la natura nel contesto urbano può migliorare il benessere e la salute dei cittadini, può aiutare l'adattamento ai cambiamenti climatici e far diminuire il rischio di catastrofi naturali, come le inondazioni, nelle regioni e nelle città d'Europa. Soluzioni basate sulla natura sono, inoltre, essenziali per l'attuazione delle direttive dell'UE in materia di natura. Il 29 maggio, diverse regioni e città dell'UE, che hanno presentato le loro soluzioni nel contesto della piattaforma di scambio delle conoscenze, hanno messo in evidenza l'importanza di un flusso consistente di finanziamenti dell'UE e della cooperazione transfrontaliera.

Karl-Heinz Lambertz , Presidente del Comitato europeo delle regioni (CdR), ha inaugurato il seminario, organizzato congiuntamente dal CdR e dalla direzione generale della Commissione europea della Ricerca e dell'innovazione (DG RTD) con il sostegno della Rete di ricerca e innovazione delle regioni europee (European Regions' Research and Innovation Network - ERRIN) e del Consiglio internazionale per le iniziative ambientali locali (International Council for Local Environmental Initiatives - ICLEI). Egli ha insistito per un bilancio dell'UE ambizioso in grado di mettere a disposizione delle città e regioni risorse adeguate per promuovere la ricerca e l'innovazione.

"È giunto il momento di far crescere gli investimenti e l'innovazione per sviluppare le infrastrutture verdi, utilizzando le nostre risorse naturali in quanto prima linea di difesa per ridurre le emissioni e proteggere la biodiversità. Il cambiamento di cui abbiamo bisogno si realizzerà nelle nostre città e cittadine, nelle nostre regioni e nei nostri piccoli comuni, che, tuttavia, non possono metterlo in pratica senza investimenti. È per questo motivo che, pur accogliendo con favore la proposta di aumentare gli investimenti nella ricerca e l'innovazione nel prossimo bilancio dell'UE, sono estremamente preoccupato per la riduzione del 10 % delle risorse destinate alla politica di coesione ", ha affermato il Presidente Lambertz.

Le soluzioni basate sulla natura per la riqualificazione urbana e la resilienza in materia di clima e di acqua sono state finanziate con più di 130 milioni di euro dal programma Orizzonte 2020 nel periodo 2016-2017. I benefici sono molteplici: i tetti verdi non hanno solo un valore estetico, ma aumentano la biodiversità e migliorano l'isolamento. Durante il seminario della piattaforma di scambio delle conoscenze i membri del CdR hanno presentato studi di casi relativi alle loro regioni e alle loro città e hanno avuto uno scambio di opinioni con i rappresentanti della Commissione europea, tra cui il direttore generale aggiunto presso la DG RTD Patrick Child .

Roby Biwer (LU/PSE), membro del consiglio comunale di Bettembourg, ha spiegato che i comuni del Lussemburgo hanno unito le loro forze nell'ambito della politica di conservazione della natura. Il consorzio denominato Sicona lavora in particolare nei settori della gestione delle inondazioni, della protezione delle riserve forestali naturali, della strutturazione del paesaggio naturale e delle attività educative. Diversi progetti hanno beneficiato di finanziamenti dal programma LIFE dell'UE, anche se essi sono finanziati principalmente dagli enti locali. "In un piccolo paese è importante cercare di trovare sinergie per moltiplicare le risorse", ha sottolineato Biwer.

Nel frattempo, in Italia, la provincia di Novara nella Regione Piemonte sta cooperando con il limitrofo Canton Ticino in Svizzera nel quadro del programma Interreg Slowmove . Matteo Besozzi (IT/PSE), presidente della provincia di Novara, ha spiegato che, attraverso lo sviluppo di vie navigabili, di piste ciclabili e di altre modalità di trasporto alternative, il programma mira a ridurre l'inquinamento e a promuovere il turismo sostenibile e verde. Nel settore dei materiali avanzati e della chimica verde, il Piemonte sta sostenendo la competitività e lo sviluppo di imprese della regione attraverso l'associazione CGreen , che raggruppa PMI, grandi imprese, università e centri di ricerca.

Un terzo dei Paesi Bassi è situato al di sotto del livello del mare e, quindi, la gestione delle acque e la protezione dalle inondazioni richiedono il costante impegno degli enti regionali e locali. André van de Nadort (NL/PSE), sindaco del comune di Weststellingwerf, ha presentato Wolvega-Zuid il progetto di riqualificazione nella Frisia meridionale che ripristina l'habitat naturale, realizza aree ricreative per i cittadini e offre nuovi strumenti per raccogliere, immagazzinare e drenare le acque piovane in un'area di 90 ettari.

Sono state presentate anche le seguenti iniziative che hanno ricevuto finanziamenti dai programmi dell'UE LIFE + oppure Orizzonte 2020:

Scalluvia (LIFE+): il progetto mira a migliorare 90 ettari di foreste alluvionali nel Polder Kruibeke al fine di evitare le inondazioni e ripristinare gli habitat naturali (Anversa, Belgio).

Grow Green (H2020) è un partenariato per aiutare città più verdi a migliorare la vivibilità, la sostenibilità e le opportunità commerciali. I partner ufficiali sono Manchester (UK), Valenza (Spagna), Breslavia (Polonia), Wuhan (Cina), Brest (Francia), Modena (Italia) e Zara (Croazia)

Urban GreenUP (H2020) mira a sviluppare, applicare e convalidare una metodologia per reintrodurre la natura nei piani urbani al fine di mitigare gli effetti dei cambiamenti climatici, migliorare la qualità dell'aria e la gestione delle risorse idriche e aumentare la sostenibilità delle nostre città attraverso soluzioni innovative basata sulla natura. Liverpool (Regno Unito), Valladolid (Spagna) e Smirne (Turchia) sono le tre città in cui è stato avviato il progetto, che sarà replicato in altre cinque città in tutto il mondo.

Green4Grey (LIFE+): l'iniziativa si occupa dello sviluppo di infrastrutture verdi e blu per i grigi paesaggi periurbani della "cintura fiamminga" intorno a Bruxelles e nelle zone periurbane di Hasselt-Genk (Belgio).

Naturvation (H2020): il progetto di Innovazione Urbana basata sulla natura si svolge nell'arco di 4 anni e coinvolge 14 istituzioni di tutta Europa nei campi dello sviluppo urbano, della geografia, degli studi sull'innovazione e dell'economia.

Gestire 2020 (LIFE+): il progetto è volto a salvaguardare la biodiversità nella regione Lombardia e a sensibilizzare in merito ai siti Natura 2000.

La piattaforma di scambio delle conoscenze (Knowledge Exchange Platform - KEP) è un concetto sviluppato congiuntamente dal Comitato europeo delle regioni (CdR) e dalla DG Ricerca e innovazione della Commissione europea. Ha l'obiettivo di presentare nuove soluzioni di R&I, prodotti innovativi e buone pratiche in risposta alle sfide sociali cui devono far fronte le regioni e le città d'Europa. Nel 2018 la Piattaforma affronta i temi delle soluzioni basate sulla natura e del patrimonio culturale.

Persona da contattare:

Lauri Ouvinen

Tel. +32 nnnnnnnn

Lauri.Ouvinen@cor.europa.eu