Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
Vasco Alves Cordeiro eletto nuovo Presidente del Comitato europeo delle regioni  

"Per un'Europa che sia fatta da tutti e per tutti. Per tutte le città, grandi o piccole, e per tutte le regioni."

I membri del Comitato europeo delle regioni (CdR) hanno eletto il loro nuovo Presidente: a guidare l'assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE per i prossimi due anni e mezzo sarà Vasco Alves Cordeiro, consigliere regionale delle Azzorre, che intende dedicare una particolare attenzione al rafforzamento della democrazia, alla difesa della politica di coesione, al conseguimento degli obiettivi del Green Deal europeo e al potenziamento del sostegno delle regioni all'Ucraina. I membri del CdR hanno inoltre eletto nuovo primo vicepresidente Apostolos Tzitzikostas, presidente della regione Macedonia centrale (Grecia).

Prendendo la parola di fronte a 329 membri del CdR provenienti da tutti i 27 paesi dell'Unione, il neopresidente Vasco Alves Cordeiro, eletto per acclamazione, ha esordito sottolineando che è il consiglio regionale delle Azzorre a conferirgli la legittimità democratica necessaria per sedere al CdR: "È in virtù del mio impegno per le Azzorre che sono qui oggi. Senza di esso, io non sarei qui".

Presentando le priorità del suo mandato, il nuovo Presidente ha dichiarato che "ciò di cui vi è bisogno nell'epoca attuale è un'Europa più forte e più equa, a beneficio di tutti. Un'Europa più forte, il cui progresso si basi sull'affermazione – concreta e senza retorica – dei suoi valori e dei suoi principi fondanti, quali sono, tra gli altri, la libertà, il rispetto della dignità umana, la tolleranza, lo Stato di diritto e la democrazia. Un'Europa più forte, basata anche sulla promozione di una maggiore e sistematica partecipazione dei cittadini ai processi decisionali".

Per quanto riguarda il futuro dell'Europa, Cordeiro ha sottolineato che "la risposta alle conclusioni della Conferenza sul futuro dell'Europa rappresenta una sfida all'azione e alla credibilità di tutte le istituzioni europee, e persino alla fiducia nei loro confronti. Non si possono invitare e sollecitare i cittadini a partecipare politicamente a questo esercizio di democrazia per definire ciò che ritengono che l'Europa debba essere e a cosa debba assomigliare, e poi invece dire, per esempio, che tutto ciò che potrebbe comportare una modifica dei Trattati è un argomento tabù".

Facendo poi riferimento al conflitto in corso in Ucraina, Cordeiro ha auspicato che il CdR continui a sostenere l'Ucraina e ne rafforzi la prospettiva europea, e ha sottolineato che "le città, piccole e grandi, d'Europa sono in prima linea nel sostenere il processo di integrazione dell'Ucraina nella grande famiglia europea". Egli ha poi aggiunto: "Vogliamo sostenere, ora e in futuro, i nostri partner ucraini nello sforzo di ricostruzione. Ecco perché durante questa plenaria lanciamo l'Alleanza per l'Ucraina".

Infine, il nuovo Presidente ha sottolineato che l'Unione europea deve impegnarsi in particolare a garantire che la politica di coesione continui ad essere un pilastro del progetto europeo, assicurandosi che nessun cittadino e nessun territorio siano lasciati indietro, e ha dichiarato che "la diluizione della politica di coesione nel futuro quadro finanziario pluriennale per il periodo successivo al 2027 è un rischio che non dovrebbe e non può essere trascurato, ragion per cui il CdR deve rimanere fermo nella difesa di una politica che ha ancora molto da dare alla realizzazione dell'obiettivo di non lasciare indietro nessuno, che è poi l'ideale proprio della nostra Unione".

Vasco Alves Cordeiro è membro del Comitato europeo delle regioni dal 2013 e ne è stato primo vicepresidente dal febbraio 2020 al giugno 2022. Nel 2012 è stato eletto per la prima volta presidente della regione Azzorre, carica alla quale è stato rieletto nel 2016, e, in questa veste, ha rappresentato la regione a livello europeo e internazionale. Cordeiro è il secondo Presidente portoghese di un'istituzione o altro organo dell'UE e il primo Presidente portoghese del CdR; è inoltre il primo Presidente in assoluto di un'istituzione o altro organo dell'UE proveniente da una regione ultraperiferica dell'Unione.

Per saperne di più:

Contatti stampa:

Portavoce del Presidente

Monica Tiberi

Tel. +32 479517443

Monica.Tiberi@cor.europa.eu

Addetta stampa

Theresa Sostmann

Tel. +32 475999415

Theresa.Sostmann@cor.europa.eu

Condividi :
 
Notizie correlate

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/EU-CRIMES-HATE-CRIME-HATE-SPEECH.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/ELECTION-PRESIDENT.ASPX

Regional and local leaders demand extending the list of EU crimes to all forms of hate crime and hate speech
Regional and local leaders demand extending the list of EU crimes to all forms of hate crime and hate speech
01.12.2022

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/CHARTER-YOUTH-DEMOCRACY-BOOST-YOUTH-PARTICIPATION.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/ELECTION-PRESIDENT.ASPX

Comitato europeo delle regioni e Forum europeo della gioventù insieme per promuovere la partecipazione dei giovani alla democrazia europea
Comitato europeo delle regioni e Forum europeo della gioventù insieme per promuovere la partecipazione dei giovani alla democrazia europea
01.12.2022

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/COFE-1-DECEMBER.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/ELECTION-PRESIDENT.ASPX

Città e regioni sono essenziali per dare seguito alle raccomandazioni della Conferenza sul futuro dell'Europa
Città e regioni sono essenziali per dare seguito alle raccomandazioni della Conferenza sul futuro dell'Europa
01.12.2022

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/NAT-15TH-COMMISSION-DEBATE.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/ELECTION-PRESIDENT.ASPX

15th NAT commssion: Bioeconomy debate
15th NAT commssion: Bioeconomy debate
23.11.2022

1.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/CIVEX-MEETING-17112022.ASPX

2.HTTPS://COR.EUROPA.EU/IT/NEWS/PAGES/ELECTION-PRESIDENT.ASPX

European democracy at the crossroads: local and regional leaders see moral obligation to progress on place-based citizens' participation
European democracy at the crossroads: local and regional leaders see moral obligation to progress on place-based citizens' participation
18.11.2022