Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
COVID-19: il Comitato europeo delle regioni lancerà una piattaforma per sostenere le comunità regionali e locali in tutta Europa  

Una piattaforma di scambio contribuirà a condividere le esigenze e le soluzioni, rafforzerà il sostegno reciproco e fungerà da meccanismo di feedback per consentire una verifica effettiva delle misure dell'UE a livello locale e regionale. Il CdR metterà a disposizione delle comunità locali informazioni pratiche e regolari sulle azioni dell'UE.

Il Comitato europeo delle regioni (CdR) ha messo a punto un piano d'azione per sostenere e assistere gli enti locali e regionali in prima linea nella lotta alla pandemia di coronavirus. Il piano, in cinque punti, comprende l'avvio di una piattaforma di scambio per aiutare i leader locali e regionali a condividere le loro esigenze e soluzioni e rafforzare il sostegno reciproco tra le comunità locali in tutta Europa. Esso inoltre metterà i membri del CdR in condizione di esprimere le loro posizioni sulle azioni dell'UE già attuate, consentendo una verifica pratica sul campo delle politiche. Il CdR fornirà informazioni pratiche e regolari sulle misure dell'UE, con particolare attenzione per le opportunità di finanziamento.

Il piano d'azione, approvato quest'oggi dalla Conferenza dei Presidenti del CdR*, invita le istituzioni dell'UE a promuovere il sostegno dell'UE ai leader locali attraverso un meccanismo dell'UE per le emergenze sanitarie, volto tra l'altro a coordinare la distribuzione di apparecchiature mediche essenziali in tutta l'UE. Per affrontare le esigenze sanitarie, sociali ed economiche dei cittadini, i leader locali e regionali devono proteggere le loro economie. Il piano d'azione chiede un sostegno finanziario per le imprese locali e le persone colpite dalla disoccupazione, e fa appello al sostegno dell'UE per strategie di ripresa regionale tagliate su misura, attualmente elaborate da molte regioni dell'UE per stabilizzare l'economia.

Commentando l'approvazione del piano d'azione, il Presidente del Comitato europeo delle regioni Apostolos Tsitsikostas, ha affermato : " I membri del CdR e tutti i leader locali e regionali dell'UE stanno facendo sforzi straordinari per contrastare la pandemia . In questi tempi difficili dobbiamo essere uniti e agire responsabilmente. Numerosi presidenti di regioni e sindaci mi hanno chiesto di istituire una piattaforma di scambio che consenta ai membri del CdR e ai leader locali e regionali dell'UE di condividere le loro esigenze, le loro posizioni e le loro idee, e di elaborare soluzioni comuni. Il piano d'azione consentirà inoltre di trattare in maniera più mirata le esigenze sanitarie delle comunità locali e di affrontare gli aspetti sociali ed economici della pandemia, e il loro impatto sugli enti locali e regionali " .

Nell'ambito del suo ruolo istituzionale il CdR costituisce l'interfaccia e il punto di riferimento tra l'Unione europea e le amministrazioni locali e regionali. Nell'attuale crisi esso è pronto ad assistere, informare, coinvolgere e rappresentare le regioni e le città di tutta Europa. In termini concreti e operativi, il piano di azione del CdR:

1) promuoverà il sostegno dell'UE agli enti locali e regionali nel settore sanitario attraverso la richiesta di un meccanismo dell'UE per le emergenze sanitarie;

2) creerà una piattaforma per lo scambio, la cooperazione e il sostegno reciproco tra città e regioni di tutta l'UE;

3) fornirà, attraverso i meccanismi del CdR, un feedback concreto, dalla prospettiva regionale e locale, su come affrontare gli aspetti sanitari, sociali ed economici della pandemia e il loro impatto sulle persone e sulle comunità locali;

4) fornirà periodicamente informazioni pratiche agli enti locali e regionali in merito alle misure dell'UE per affrontare la crisi;

5) faciliterà una verifica sul campo delle misure adottate dall'UE per combattere la pandemia; raccoglierà dai membri del CdR elementi fattuali per migliorare le politiche dell'UE sulla base delle esperienze maturate a livello locale e regionale (verifica delle politiche).

Queste azioni e misure saranno accompagnate da azioni mirate di comunicazione per spiegare cosa l'UE sta facendo per assistere e sostenere le comunità locali nella loro lotta contro la pandemia di coronavirus.

* La conferenza dei presidenti del Comitato europeo delle regioni:

Apostolos Tzitzikostas , Presidente del Comitato europeo delle regioni e governatore della regione della Macedonia centrale, Grecia

Vasco Ilídio Alves Cordeiro , Primo vicepresidente del Comitato europeo delle regioni e presidente del governo regionale delle Azzorre, Portogallo

Olgierd Geblewicz , Presidente del gruppo PPE del Comitato europeo delle regioni e presidente della regione Pomerania occidentale, Polonia

Christophe Rouillon , Presidente del gruppo PSE del Comitato europeo delle regioni e sindaco di Coulaines, Francia

François Decoster , Presidente del gruppo Renew Europe del Comitato europeo delle regioni e sindaco di San Omer (Francia)

Władysław Ortyl , Presidente del gruppo ECR del Comitato europeo delle regioni e presidente della regione Podkarpackie, Polonia

Kieran McCarthy , Presidente del gruppo AE del Comitato europeo delle regioni e membro del consiglio comunale di Cork, Irlanda

Satu Haapanen , copresidente del gruppo Verdi del Comitato europeo delle regioni e consigliere comunale di Oulu, Finlandia

Portavoce del Presidente del CdR:

Michele Cercone

Tel. +32 (0)498 98 23 49

Michele.Cercone@cor.europa.eu