Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
Il CdR e l'ICLEI rinnovano il partenariato per l'azione per il clima e la biodiversità  
Il Comitato europeo delle regioni e l' ICLEI (Governi locali per la sostenibilità) firmano un nuovo piano d'azione

Il Comitato europeo delle regioni (CdR) ha rinnovato la sua cooperazione con l' ICLEI - Governi locali per la sostenibilità . Il nuovo piano d'azione, firmato oggi dal Presidente del CdR Karl-Heinz Lambertz e da Cheryl Jones Fur del comitato esecutivo regionale europeo dell'ICLEI, porta avanti la cooperazione già in atto e delinea future azioni comuni volte a rafforzare il ruolo delle città e delle regioni in settori quali l'inversione del riscaldamento globale e l'attuazione più efficace della legislazione ambientale.

Il piano d'azione rafforzerà la cooperazione per promuovere ulteriormente gli scopi e obiettivi comuni in materia di sviluppo sostenibile, azione per il clima, transizione energetica, economia verde, efficienza nell'uso delle risorse e biodiversità a livello locale e regionale. Il piano d'azione potenzierà le sinergie tra il CdR e l'ICLEI per permettere loro di contribuire ulteriormente all'attuazione di una serie di importanti processi in corso a livello internazionale, in particolare l' accordo di Parigi sul clima e gli obiettivi di Aichi in materia di biodiversità enunciati nella convenzione delle Nazioni Unite sulla diversità biologica.

In occasione della firma, il Presidente Lambertz ha osservato che "rinnovare la nostra cooperazione è un altro segnale chiaro che, quando si tratta di affrontare i cambiamenti climatici e proteggere la nostra biodiversità, i governi locali e regionali di tutto il mondo hanno deciso di agire, dimostrando ambizione e volontà di cooperare. Insieme con l'ICLEI, rafforzeremo i legami, condivideremo le conoscenze e promuoveremo il lavoro delle città e delle regioni nel perseguimento di un futuro sostenibile."

Firmando a nome dell'ICLEI, Cheryl Jones Fur , vicesindaca di Växjö (Svezia) e membro del comitato esecutivo regionale europeo dell'ICLEI, ha dichiarato: "Le relazioni internazionali recentemente pubblicate sui cambiamenti climatici e sulla biodiversità sono eloquenti: è tempo che i governi intensifichino le loro azioni per trasformare le nostre società in luoghi di vita inclusivi e sostenibili. Il piano d'azione firmato oggi tra il Comitato europeo delle regioni e l'ICLEI sosterrà le azioni locali e regionali volte a contribuire all'attuazione dei principali processi internazionali, in particolare l'accordo di Parigi sul clima e la convenzione delle Nazioni Unite sulla biodiversità."

Il CdR e l'ICLEI hanno convenuto di lavorare insieme, guidati dai seguenti obiettivi comuni:

fornirsi sostegno reciproco, cooperare e procedere a scambi regolari in merito e in relazione alle attività di interesse comune;

promuovere, a livello degli enti regionali e locali, il concetto di città e territori sostenibili;

promuovere la partecipazione degli enti regionali e locali alle attività che le Parti considerino prioritarie.

I principali settori di cooperazione sono i seguenti:

cooperazione in materia di azione integrata per il clima in vista degli impegni dell'accordo di Parigi;

Piattaforma europea delle città sostenibili, Premio per l'azione trasformatrice e conferenza ESCT 2020;

localizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile;

cooperazione in materia di appalti pubblici sostenibili e appalti strategici, circolari e per l'innovazione;

economia circolare collegata alla Green Circular Cities Coalition (Coalizione delle città verdi circolari) dell'ICLEI;

quadro politico per la biodiversità dopo il 2020;

pareri su ambiente, clima ed energia;

attuazione più efficace della legislazione ambientale e di una politica urbana sostenibile;

divulgazione e contributo ai progetti pertinenti dell'ICLEI.

Inoltre, nell'ambito della tabella di marcia biennale 2019-2020 , sono state individuate delle attività congiunte, tra cui l'imminente Settimana europea dell'energia sostenibile (giugno 2019) , il Congresso delle città resilienti e il Forum europeo della resilienza urbana , in collegamento con i colloqui dell'UNFCCC sui cambiamenti climatici a Bonn (giugno 2019), il convegno sulla governance multilivello per l'azione climatica organizzato al CdR (25 giugno) e le la 25 a Conferenza (e preconferenze) delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici (COP 25) in programma a Santiago del Cile il prossimo dicembre.

La firma rinnova il primo piano d'azione 2017-2018, che ha dato avvio alla cooperazione tra il Comitato europeo delle regioni e l'ICLEI per sostenere gli enti locali e regionali nel garantire la sostenibilità sul campo, aumentando al contempo la loro influenza a livello internazionale.

Contesto:

L' ICLEI - Governi locali per la sostenibilità è una rete globale che conta più di 1 750 città, comuni e regioni di oltre 86 paesi di tutto il mondo, tra cui 12 megalopoli, 100 super-città, 450 grandi città e regioni urbane nonché 650 città e comuni di piccole e medie dimensioni.

Contatti stampa: David Crous | david.crous@cor.europa.eu | +32 (0) 470 88 10 37