Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
#CohesionAlliance: Lanciata l'alleanza per una politica di coesione più forte nel prossimo bilancio UE  

 

La politica di coesione deve rimanere un pilastro del futuro dell'UE senza essere messa a rischio dall'impatto finanziario della Brexit o dalla necessità di finanziare nuovi compiti. Questo è il messaggio trasmesso da rappresentanti delle istituzioni UE, nazionali, locali e della società civile che si sono riuniti a Bruxelles il 9 ottobre per il lancio della #CohesionAlliance alla Settimana europea delle regioni e delle città.

 

A otto mesi dalla presentazione della proposta per il bilancio UE post-2020 prevista per Maggio 2018, centinaia di rappresentanti locali e regionali si sono mobilitati per difendere il futuro delle politiche di coesione, il principale strumento di investimento dell'Unione, che nella fase 2014-2020 vale oltre 630 miliardi di euro - tra finanziamenti europei e co-finanziamento nazionale -, di cui 72,6 per l'Italia .

 

L'alleanza – #CohesionAlliance - è stata presentata a Bruxelles dal Presidente del Comitato europeo delle regioni Karl-Heinz Lambertz, alla presenza della commissaria UE per la politica regionale Corina Creţu e del Ministro per la Coesione territoriale e il Mezzogiorno, Claudio De Vincenti .

 

"La politica di coesione, sostenendo il recupero dello sviluppo dei territori in ritardo, rappresenta la risposta consapevole dell'Unione Europea all'allargamento dei divari verificatosi negli anni della crisi economica, come il Settimo Rapporto presentato oggi riconosce", ha detto il Ministro, aggiungendo: "E' quindi la migliore espressione di un'Europa attenta alle persone ed ai territori, di una Unione volta a rafforzare il valore della cittadinanza europea. Per questo il Governo italiano condivide gli obiettivi dell'Alleanza per la Coesione ed è al fianco della Commissione che la promuove, incoraggiando le Regioni e le Istituzioni locali a impegnarsi: l'obiettivo è che tutti possano sentirsi cittadini di un'unica grande comunità, l'Unione Europea."

 

"In queste ore sempre più numerosi i sindaci, i presidenti di regione e i leader locali di tutta Europa che, insieme con membri del Parlamento europeo ed esponenti della società civile e delle associazioni di imprese, stanno aderendo a questa alleanza" ha sottolineato il capo della delegazione italiana e sindaco di Catania Enzo Bianco, aggiungendo che "..".

 

Secondo il Presidente Lambertz, "l'Europa deve produrre risultati concreti sulle questioni che stanno più a cuore ai cittadini e il futuro bilancio dell'UE deve essere un bilancio per le persone. Il messaggio della #CohesionAlliance è semplice: investendo nelle nostre comunità, riducendo le disparità e sostenendo l'integrazione sociale, la politica di coesione dell'UE è l'espressione più efficace della solidarietà europea. Serve quindi un bilancio flessibile e ambizioso, con una politica di coesione forte per tutte le regioni e le città".

 

" La politica di coesione è rivolta direttamente ai cittadini e serve a migliorare le loro condizioni di vita. Il lancio di questa alleanza è quindi una buona notizia, perché servirà a riunire città e regioni con rappresentanti delle PMI, degli ospedali, delle scuole e, in generale, della società civile europea. Oggi più che mai, l'Europa e i suoi 500 milioni di abitanti hanno bisogno di una politica di coesione forte ", ha sottolineato la commissaria Creţu.

 

L'iniziativa è stata promossa dal Comitato delle Regioni, in partnership con il Comitato Economico e Sociale e le principali associazioni delle città e regioni dell'UE, tra cui la Comunità di lavoro delle regioni europee di confine (ARFE), l'Assemblea delle regioni d'Europa (ARE), il Consiglio dei comuni e delle regioni d'Europa (CCRE), la Conferenza delle regioni periferiche marittime d'Europa (CRPM) ed EUROCITIES.

 

Nel corso della Settimana europea delle regioni e delle città saranno organizzati diversi dibattiti politici con Commissari e amministratori locali, e più di 120 seminari ed eventi collaterali volti a capire come migliorare e rendere più visibile la politica di coesione dell'UE.

 

Nei prossimi otto mesi, i partner dell'alleanza si adopereranno per sensibilizzare il pubblico sui miglioramenti che la politica di coesione apporta alla vita quotidiana dei cittadini di tutta Europa.

 

Maggiori informazioni sulle iniziative, le dichiarazioni e i documenti di sintesi della #CohesionAlliance sono disponibili all'indirizzo: https://cohesionalliance.eu .

 

Contatti stampa:
Pierluigi Boda

Tel.: +32 22822461

Cell.: +32 473851743

pierluigi.boda@cor.europa.eu

 

Note per la stampa

Settimana europea delle regioni e delle città.

Per la 15a edizione della Settimana europea delle regioni e delle città si riuniranno a Bruxelles, dal 9 al 12 ottobre, circa 5 700 amministratori locali, gestori di fondi UE, esperti di politica regionale e operatori del settore. Nel corso di dibattiti politici di alto livello e di oltre 130 seminari verranno scambiati punti di vista ed esperienze su tre temi principali: "Creare regioni e città resilienti - #LocalResilience", "Regioni e città come agenti del cambiamento - #TakeAction" e "Condividere le conoscenze per ottenere risultati" - #SharingKnowledge. Ai giornalisti è dedicato uno specifico programma per i media.

 

Futuro della politica di coesione

Parere del Comitato europeo delle regioni sul futuro della politica di coesione dell'UE

Studi del CdR sul futuro della politica di coesione

Valutazioni del periodo di programmazione 2007-2013

Portale Open Data sulla politica di coesione dell'UE