Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
Il presidente della regione della Macedonia centrale ‎ eletto Presidente del Comitato delle regioni dell'UE  
Apostolos Tzitzikostas: "La mia priorità è avvicinare l'Europa ai suoi cittadini"

In data odierna il membro greco Apostolos Tzitzikostas (PPE) è stato eletto Presidente del Comitato europeo delle regioni. Il presidente della regione greca della Macedonia centrale guiderà l'assemblea dell'UE dei politici eletti a livello locale e regionale per i prossimi due anni e mezzo. Nel corso della prima sessione del nuovo mandato quinquennale del Comitato, i membri hanno inoltre eletto alla carica di Primo Vicepresidente Vasco Ilídio Alves Cordeiro, presidente della giunta regionale delle Azzorre, Portogallo.

Il Presidente, parlando di fronte ai 329 membri del Comitato provenienti da tutti i 27 Stati membri dell'UE, ha esposto le sue tre priorità per il mandato:

"In primo luogo, l'Unione europea deve essere al servizio dei suoi cittadini e dei luoghi in cui vivono, i loro villaggi, le loro città e regioni. Dobbiamo sostenere la coesione territoriale, l'innovazione e l'imprenditorialità, ma anche trovare soluzioni credibili alla gestione della migrazione guidata dalla solidarietà. In secondo luogo, le regioni e le città devono concentrarsi sulla comprensione e sulla risposta alle profonde trasformazioni delle rivoluzioni in corso, quella ecologica, quella digitale e quella demografica. Infine, dobbiamo rafforzare la democrazia europea, ponendo al centro le regioni e le città, al fine di avvicinare l'Europa ai suoi cittadini."

Riferendosi alla Brexit come a un "campanello d'allarme", ha inoltre invocato una maggiore efficacia dell'UE nel rispondere ai bisogni dei cittadini: "In quanto rappresentanti politici eletti a livello locale e regionale, dobbiamo rendere l'Unione europea capace di conquistare i cuori di coloro che si sentono trascurati o dimenticati. L'Europa deve prendere le sue decisioni il più vicino possibile ai cittadini per migliorare la loro vita. Dobbiamo impegnarci affinché l'Europa agisca per rispondere alle richieste dei cittadini e riconquistarne la fiducia. L'Europa deve dimostrare di essere capace di ascoltare e di cambiare".

Durante il suo discorso di accettazione, il neoeletto Primo Vicepresidente Vasco Ilídio Alves Cordeiro ha dichiarato: "La mia elezione conferma che in questa istituzione tutte le regioni e le città contano ed esse dovrebbero poter svolgere un ruolo attivo nel progetto europeo indipendentemente dalla loro ubicazione geografica, dalle loro dimensioni o dalla loro ricchezza. L'UE deve essere la forza trainante per la realizzazione di un futuro pieno di promesse e intendiamo lavorare con impegno per permettere a tutte le regioni e le città di svolgere la loro parte in questo contesto. Il loro ruolo è fondamentale per aiutare l'UE a raggiungere il suo obiettivo di non lasciare indietro nessuno. Le sfide che ci attendono richiedono audacia e coraggio per essere affrontate. Come nuovo Primo Vicepresidente, mi adopererò per far sentire la voce degli enti locali e regionali."

Per maggiori informazioni:

Apostolos Tzitzikostas (PPE/EL) - Nota biografica e discorso di accettazione dopo la sua elezione alla carica di Presidente

Vasco Ilídio Alves Cordeiro (PSE/PT) - Nota biografica e discorso di accettazione dopo la sua elezione alla carica di Primo Vicepresidente

Foto ad alta risoluzione

Contatti stampa:

Carmen Schmidle

Tel. +32 (0)2 282 2366

carmen.schmidle@cor.europa.eu