Cliccare qui per ottenere una traduzione automatica del testo sottostante.
Karl-Heinz Lambertz eletto Presidente del Comitato europeo delle regioni  
Karl-Heinz Lambertz elected President of the European Committee of the Regions

I membri del Comitato europeo delle regioni (CdR) hanno scelto oggi il loro nuovo Presidente, il cui mandato durerà due anni e mezzo: a essere eletto è stato Karl-Heinz Lambertz (PSE), che rappresenta la comunità germanofona nel Senato belga. Il neopresidente ha esordito osservando che le numerose sfide emerse negli ultimi anni impongono all'UE di ascoltare i cittadini e di "ripensarsi dal basso" dando maggior voce ai governi locali e regionali. Enunciando le priorità della sua presidenza, Lambertz ha affermato che il CdR continuerà a dare il suo contributo alla riflessione sul futuro dell'Europa e si batterà per salvaguardare la politica europea di coesione, e si è impegnato a rafforzare i legami del CdR con tutte le città e regioni d'Europa e a intensificare i rapporti del Comitato con le altre istituzioni dell'UE.

 

Nel suo discorso di insediamento, pronunciato di fronte ai 350 membri del CdR, Karl-Heinz Lambertz ha parlato delle numerose crisi cui è confrontata l'Unione europea. "Dobbiamo lavorare insieme", ha dichiarato, "guidati dai nostri valori fondanti di solidarietà, e perseguire i nostri obiettivi di giustizia sociale e di progresso. L'Unione deve ristabilire al più presto un autentico rapporto di fiducia con tutti i suoi cittadini rendendo più incisive le politiche che li tutelano e ripensando la sua stessa maniera di funzionare. L'Europa affonda le sue radici nelle sue città e nelle sue regioni; e gli enti locali e regionali, essendo in prima linea, devono avere maggiore voce in capitolo quando si tratta di decidere del suo futuro".

 

Facendo espresso riferimento agli investimenti locali, il neopresidente ha aggiunto che "i governi locali e regionali devono avere la possibilità di investire e di garantire servizi pubblici di qualità per tutti i cittadini e le imprese", prima di ricordare che "la politica europea di coesione svolge un ruolo decisivo nel ridurre le diseguaglianze tra le regioni stimolando lo sviluppo sociale, economico e territoriale: essa crea posti di lavoro, rinnova le nostre infrastrutture e promuove l'inclusione sociale. Una politica di coesione forte, più efficace e visibile deve essere parte integrante del futuro dell'Europa. Un'Unione europea senza politica di coesione non è l'Europa che noi vogliamo".

 

Nell'enunciare poi le altre priorità della sua presidenza, Karl-Heinz Lambertz ha dichiarato di voler continuare a rafforzare le relazioni del CdR con le altre istituzioni europee, a far sì che la voce dei membri del CdR sia udita a Bruxelles e a intensificare i rapporti del Comitato con tutte le associazioni e i partner regionali.

 

Nel passare le consegne al suo successore, il Presidente uscente Markku Markkula, che gli subentrerà a sua volta nella carica di primo vicepresidente, si è rivolto all'Assemblea ricordando che "in questi anni, da Bruxelles a Bratislava, Amsterdam, Roma, Maastricht e persino Marrakech, abbiamo dimostrato che il rinnovamento dell'Unione e la riconquista della fiducia dei cittadini passano attraverso il rafforzamento della cooperazione e del partenariato tra le regioni e le città europee. In quanto membri del CdR, voi siete il maggiore punto di forza di questa istituzione. Oggi vorrei esprimere la mia più sentita e profonda gratitudine a ciascuno di voi per esservi spinti e continuare a spingervi sempre più avanti con il vostro contributo e le vostre ambizioni, e porgere a Karl-Heinz le mie più vive e sincere congratulazioni, orgoglioso come sono del fatto che egli sia determinato a proseguire il lavoro che abbiamo cominciato insieme".

 

Nota per la stampa

 

Lambertz assume la presidenza del CdR dopo esserne stato per due anni e mezzo il primo vicepresidente. La sua elezione è frutto dell'accordo concluso tra i due maggiori gruppi politici del Comitato - il Partito socialista europeo (PSE) e il Partito popolare europeo (PPE) - in base al quale, nell'arco del mandato quinquennale del CdR, i due gruppi si avvicendano alla sua guida per periodi di uguale durata.

 

Karl-Heinz Lambertz è membro del Comitato europeo delle regioni (CdR) dal 2001 ed è stato presidente del gruppo socialista del CdR dal 2011 al 2015. Membro del parlamento della comunità germanofona del Belgio fin dal 1981, fra il 1990 e il 1999 ha ricoperto numerosi incarichi ministeriali nel governo di tale comunità, prima di diventarne, nel 1999, primo ministro; concluso nel 2014 il mandato di capo dell'esecutivo, è stato eletto presidente del suddetto parlamento (2014-2016), che nel 2016 lo ha designato a rappresentare la comunità germanofona nel Senato federale belga.

 

Ulteriori informazioni

 

Discorso di insediamento del Presidente Lambertz

CV del Presidente Lambertz

Galleria fotografica Flickr

 

Persona da contattare
Nathalie Vandelle | Tel. +32 2 282 24 99 | nahalie.vandelle@cor.europa.eu