Le regioni ottengono risultati  



La campagna Regioni e città per lo sviluppo (o #Regions4Dev) è parte integrante del contributo offerto dal Comitato europeo delle regioni al fine di garantire la realizzazione del consenso europeo in materia di sviluppo e il conseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite. La campagna valorizza il lavoro delle città e regioni impegnate nella realizzazione del piano d'azione delle Nazioni Unite - della durata di 15 anni - "a favore delle persone, del pianeta e della prosperità". Essa difende le virtù dei contributi che vengono dal basso per far fronte alle sfide globali e si fa promotrice dei cambiamenti politici a livello unionale e mondiale che conferiscono poteri alle comunità locali, alle città e alle regioni nella loro ricerca di risposte locali appropriate alle pressioni internazionali.

In linea con l'obiettivo di sviluppo sostenibile 11 – rendere le città e le regioni inclusive, sicure, durature e sostenibili – la campagna #Regions4Dev si concentra sui seguenti aspetti:

  • Sostenibilità: un'azione volta a promuovere lo sviluppo sostenibile, ma anche, più specificamente, a realizzare un'economia circolare e più verde;
  • Resilienza: un'azione condotta dalle città e regioni per mitigare i cambiamenti climatici adattandosi di conseguenza;
  • Sicurezza: un'azione condotta dalle città e regioni dell'UE per stabilizzare i paesi vicini e sviluppare la diplomazia delle città;
  • InSocietà inclusive: un'azione intesa a rendere le città e le regioni inclusive per le donne, i bambini, gli anziani, le persone con disabilità e i nuovi arrivati.


Perché #Regions4Dev?

Le sfide globali richiedono un'azione a livello locale da parte di regioni, città e comunità locali. In mancanza di una leadership da parte degli enti locali e regionali, il mondo non sarà in grado di raggiungere il suo obiettivo di mantenere il cambiamento climatico al di sotto di 1,5 gradi centigradi. Le città e le regioni sono costrette ad agire, perché sono le prime a dover affrontare i cambiamenti economici e sociali radicali che interessano tutto il mondo, ivi compresi i luoghi e i modi in cui i cittadini vivono, lavorano e si evolvono. Numerosi enti locali e regionali scelgono di prendere l'iniziativa, trovando risposte che consentono alle loro comunità di affrontare i cambiamenti all'insegna della sostenibilità. Essi compiono poi un ulteriore passo avanti, nel senso che stringono alleanze internazionali e creano partenariati con le comunità oltre confine.

L'Unione europea ha riconosciuto la necessità di pensare in modo globale e di agire a livello locale attraverso il consenso europeo in materia di sviluppo e l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile.

In numerosi settori, però, il potenziale delle regioni e delle città - quali catalizzatrici del cambiamento e stabilizzatrici delle forze in gioco - deve ancora essere riconosciuto dai governi nazionali e a livello internazionale. Le città e le regioni sono diventate soggetti attivi sulla scena internazionale, e #Regions4Dev contribuirà a dare visibilità al ruolo che queste già svolgono.

Come catalizzare il cambiamento

  • Il mondo è in rapida evoluzione e le nostre risposte devono essere altrettanto rapide, accompagnate da azioni a tutti i livelli di governo.
  • Come aderire all'iniziativa di Nicosia- partenariati inter pares con città libiche.
  • Come aderire all'iniziativa Ucraina - partenariati inter pares con città e regioni ucraine.
  • Come aderire al Patto globale dei sindaci per il clima e l'energia - un'iniziativa dal basso che ha mosso i suoi primi passi in Europa, per poi tramutarsi, nel 2016, in un movimento su scala globale.   
  • Come aderire ai Sindaci per la crescita economica - un'opportunità per le città e le regioni, nel quadro del partenariato orientale, di sviluppare le loro economie con il sostegno dell'UE.
  • Come offrire sostegno alle città e alle regioni nei paesi in via di sviluppo - partenariati inter pares tra le regioni con la mediazione del CdR e della Commissione europea.