L'Assemblea dei rappresentanti regionali e locali dell'UE
Siete qui > Pagina iniziale > Attività > Reti > Rete di controllo della sussidiarieta
Help us improve. Did you find what you wanted? - Please leave us a comment:
Your update was successful.
Attività del CdR
Rete di controllo della sussidiarieta

La Rete di controllo della sussidiarietà: uno strumento fondamentale per accrescere la responsabilità democratica ed ampliare la partecipazione degli enti locali e regionali al processo legislativo europeo

La Rete di controllo della sussidiarietà si propone di agevolare lo scambio di informazioni tra gli enti locali e regionali e le istituzioni dell'Unione europea sui documenti e le proposte legislative della Commissione europea che hanno un'incidenza diretta sugli enti locali e regionali.

La sussidiarietà: un principio fondamentale per il Comitato delle regioni

Nel 1994, con l'entrata in vigore del Trattato di Maastricht, le istituzioni dell'UE hanno assegnato al Comitato delle regioni il ruolo di "custode" del principio di sussidiarietà. Nel 2009 il Trattato di Lisbona ha formalizzato questa funzione di tutela, riconoscendo al Comitato delle regioni il diritto di adire la Corte di giustizia dell'Unione europea qualora ritenga che tale principio sia stato violato.

Una Rete per dar voce agli enti locali e regionali: come funziona?

  • consente la partecipazione politica degli enti locali e regionali al controllo del rispetto dei principi di sussidiarietà e di proporzionalità
  • fa opera di sensibilizzazione riguardo all'applicazione pratica dei principi di sussidiarietà e di proporzionalità
  • tiene i relatori e i membri del CdR al corrente dei contributi provenienti da soggetti locali e regionali
  • contribuisce a individuare le misure necessarie per legiferare meglio, oltre che a una maggiore conoscenza e accettazione delle politiche europee da parte dei cittadini.

Scopo della Rete è fungere da punto di accesso per consentire agli enti locali e regionali di ottenere informazioni, far sentire la loro voce e far valere il loro punto di vista sulle politiche e le proposte legislative dell'UE.

Per maggiori informazioni si prega di consultare il sito web della Rete di controllo della sussidiarietà.